info@meteopassione.com

    |
  • Accedi

    |

notizie

  • 07/12/2018 Variabilità

     

    Fine settimana dell'Immacolata con tempo complessivamente variabile nelle nostre zone. Qualche debole pioggia e qualche spruzzata di neve a quote elevate sarà possibile durante la notte fra venerdì e sabato. Per il resto sarà un alternarsi di nuvolaglia, foschie, locali nebbie, sole, vento... e poco freddo! Insomma un tempo che per ora mantiene caratteristiche più autunnali che invernali.

  •  

    La discussione sul riscaldamento globale e su cosa bisogna fare per cercare di fermarlo è avviata. L'obbiettivo è di cercare di contenere le emissioni di gas serra per cercare di fermare il trend che ci vedrebbe a fine secolo con un aumento delle medie climatiche globali. Contenere entro il grado e mezzo è l'obbiettivo che sottolineano gli scienziati, il traguardo possibile per evitare che il clima muti radicalmente lo scenario globale in cui dobbiamo vivere. Il disegno,proiezione dell'ultimo rapporto dell'IPCC di Parigi mostra come senza interventi significativi,potremmo andare a oltre 2 gradi di aumento medio.

  • 04/12/2018 Parentesi mite

     

    L'inizio di settimana è iniziato soleggiato, con solo qualche banco di nebbia in campagna di notte e al primo mattino. Martedì potrebbero registrarsi temperature molto alte per il periodo per un effetto favonico dovuto a correnti nord-occidentali. Le massime potrebbero superare anche i 14°C, una vera anomalia in questo periodo dell'anno. Si tratterà solo di una parentesi.. da Giovedì le temperature ritorneranno a scendere.

  •  

    Sabato 1 dicembre prende il via la nuova stagione meteorologica. Lo farà come spesso accade, all’insegna dell’alta pressione. La prima settimana di dicembre sembra destinata a trascorrere in regime di calma piatta e con un tempo piuttosto mite soprattutto in collina ed in montagna. In pianura invece l’inversione termica e le eventuali foschie e nebbie, potrebbero far sì che la situazione abbia un andamento un po’ meno mite e più invernale.

  •  

    Il solito costante esercizio del'associazione nel monitorare il clima della provincia, ci mostra come questo novembre 2018 sia stato particolarmente caldo. Addirittura la prima decade conta un'anomalia di +5,7 gradi rispetto alle medie di riferimento 1971-2000. la seconda decade ha chiuso con un +3,2 nonostante un finale freddo e la terza decade si appresta a finire più calda della decade precedente con un finale di mese più fresco. Ci attendiamo infatti un venerdì e sabato freddini e non si esclude il ritorno della nebbia nelle mattine di sabato e domenica.

  •  

    Il tempo si è ormai stabilizzato e tranne qualche nube, non si intravedono precipitazioni per questo inizio settimana. L'adriatico sarà colpito da una debole irruzione fredda, ma sul bresciano il clima permarrà molto mite per la stagione, con temperature ben al di sopra delle zero. Un clima ormai consolidato da mesi, tranne breve parentesi normali di qualche giorno. Quando cambierà, se mai cambierà?

©2015 Meteopassione.com, All rights reserved Restyling grafico Abacus#85