info@meteopassione.com

    |
  • Accedi

    |

notizie

  •  

    Non bastasse il caldo record, ecco che probabilmente la giornata di oggi passerà alla storia per le raffiche di vento, forse tra le più forti mai registrate in pianura da molto tempo. Previste infatti raffiche fino a 100km/h, a causa di un minimo depressionario profondo in transito in Piemonte. Un clima sempre più estremo, a cui ci dovremo gioco forza abituarci.

  •  

    Dopo tantissime settimane con clima particolarmente secco e mite, sta per iniziare ora un week-end molto perturbato, con piogge diffuse ovunque. Da un estremo all'altro quindi, potrebbero esserci infatti fiumi in piena, alluvioni o nubifragi. La perturbazione non ci porterà solo pioggia, ma anche forti venti sciroccali. Ma non finisce qui perché probabilmente la giornata più tempestosa potrebbe essere lunedì!!!

  •  

    Oggi sarà una giornata da ricordare in pianura bresciana. A determinare tutto ciò una condizione atmosferica che porterà venti favonici sulla provincia. Ad essere maggiormente interessata sarà la pianura bresciana occidentale con temperature che in pieno pomeriggio si porteranno a valori sopra i 25 gradi. Fara caldo anche a est provincia senza questi picchi termici. In testa la proiezione termica al suolo del modello AROME centrato al pieno pomeriggio. Anche in montagna non si scherzerà con valori vicini ai 15 gradi alla libera atmosfera a circa 1500 metri di altitudine. In serata a partire da est i venti occidentali verranno gradualmente sostituiti da correnti orientali piu fresche ma anche domani comunque, nonostante un calo termico significativo, rimarremo su massime vicine a 20, 21 gradi.

  •  

    Neanche il tempo di riabituarsi ad un clima quasi normale, dopo la burrasca di vento di Domenica sera, che siamo già pronti a riparlare di possibili record di caldo. Mercoledì infatti è previsto un forte aumento termico, dovuto a un effetto favonico per correnti nordoccidentali. Le temperature massime potranno superare anche i 24°C, contenute solo da una nuvolosità medio-alta che non permetterà valori più alti. Decisamente un clima settembrino, ormai quasi alle soglie di Novembre. Dovrebbe trattarsi comunque di un effetto temporaneo, susseguito da un ritorno a temperature più normali (e forse pioggia..) nei giorni seguenti.

  •  

    Siamo ormai giunti alla fine anche della seconda decade di ottobre e le piogge autunnali continuano a latitare sul nostro territorio. Il modelli matematici per il momento non scorgono ancora nessuna via di uscita da questa anomala situazione. Autunno padano cercasi....

  •  

    La presenza costante dell'alta pressione inizia a creare condizioni di ristagno delle sostanze inquinanti in pianura. I primi segnali in provincia vendono dalla stazione di Brescia del Villaggio Sereno che comincia a dare dati al limite dei 50 microgrammi al metro cubo. Messo peggio è Rezzato che è già ben oltre questo limite. Rezzato come si vede dalla fotografia è già segnalato dall'ARPA come fuori norma e purtroppo i prossimi giorni non aiuteranno in tal senso. Infatti fino a metà della prossima settimana non sono attese variazioni climatiche tali da disperdere gli inquinanti sulla nostra pianura.

©2015 Meteopassione.com, All rights reserved Restyling grafico Abacus#85