info@meteopassione.com

    |
  • Accedi

    |

notizie

  •  

    Il transito di una perturbazione atlantica ,attesa per domani con la sua parte più attiva, dovrebbe portare precipitazioni a tratti moderate dalla fascia prealpina verso nord con accumuli che potrebbero nell'arco della giornata arrivare su valori di 25, 30mm. Discorso diverso in pianura dove invece le precipitazioni saranno scarne se non assenti. IL clima rimarrà abbastanza mite,infatti la quota neve sembra rimanere inchiodata per tutto il peggioramento sui 1500 metri circa. In testa proiezione per la lombardia a cura del modello wrf di meteotreviglio.

  •  

    Fine settimana con il bel tempo. Qualche nube a spasso nel cielo e temperature gradevoli. Nel corso della prossima settimana potremmo finalmente assistere al faticoso ritorno della pioggia nelle nostre zone, ma è ancora presto per capire l'esatta tempistica e l'intensità delle stesse... ne riparleremo.

  • 27/02/2019 Come fosse Aprile

     

    la giornata odierna passerà alla storia per le massime,diffuse oltre i 20 gradi (Chiesanuova e Via Cremona anche oltre i 22 gradi). Presenza anticiclonica, stabilità e caldo. Proprio questo aspetto ci indica come oramai il tempo ci può riservare in un mese tipicamente invernale,scapoli da piena primavera. Per un rientro ad una quasi normalità bisognerà attendere l'inizio di settimana prossima che potrebbe portare ad un cambio atmosferico col ritorno delle precipitazioni.

  • 22/02/2019 Si vola!!!

     

    Temperature che stanno schizzando anche oltre i 20 gradi sulla nostra Provincia a causa di venti di Foehn. Da domani calo termico marcato per l’ingresso di venti più freddi da est, temperature massime in Pianura intorno ai 10 gradi. Ma non è certo finita qui! Un nuovo forte aumento termico è previsto fra martedì e mercoledì… insomma siamo solo a febbraio ma la primavera fa già sul serio…

  •  

    Dopo alcuni giorni sereni oggi è comparla la nebbia, peraltro in alcune zone di forte intensità (in allegato l'immagine odierna del satellite). Un fenomeno che a dirla tutta è andato in questi anni via via scomparendo. Tuttavia la presenza di questo solido anticiclone, combinato alla presenza di aria molto inquinata ai bassi strati a permesso la formazione di questo fenomeno, affascinante per alcuni ma terribilmente pericoloso per la salute. I livelli di inquinamento delle centrali bresciane attualmente sono sopra i limiti. Spicca la centrale di Rezzato, dal 18 febbraio con valori superiori al doppio del limite di legge.

  •  

    E’ un autentico Mostro quello che occupa l’Italia centro settentrionale in queste settimane. Una barriera invalicabile dove il tempo è molto mite per la stagione e dove le precipitazioni sono totalmente assenti. Inquinamento alle stelle e vegetazione che da un momento all’altro “esploderà” come in piena primavera! Clima sempre più pazzo!

©2015 Meteopassione.com, All rights reserved Restyling grafico Abacus#85