info@meteopassione.com

    |
  • Accedi

    |

notizie

  •  

    Dopo un periodo di accentuata variabilità, un'area di alta pressione si instaurerà sulla nostra penisola. Cosa dobbiamo aspettarci? innanzi tutto non avremo picchi di calura eclatanti, ma venendo da un periodo non caldo lo sbalzo sarà notevole e nel weekend alcune città avranno i termometri a ridosso dei 30 gradi. Tuttavia un debole afflusso di aria non calda da est riuscirà a smorzare l'impennata termica e ad evitare calure tipiche ferragostane. In montagna invece l'instabilità pomeridiana non verrà debellata del tutto e il clima, pur essendo caldo, sarà non del tutto affidabile nelle ore calde del giorno.

  •  

    Manca ancora una settimana, ma i modelli matematici incominciano a far percepire una certa tendenza per un poderoso rialzo termico dal prossimo fine settimana. La previsione è ancora suscettibile di cambiamenti, ma questo ci fa capire che l'Estate è ormai alle porte, basta la configurazione giusta e i primi 30°C sono dietro all'angolo. Saluteremo un Maggio comunque decisamente instabile, sebbene tutt'altro che freddo (come invece erroneamente qualcuno potrebbe pensare)

  •  

    Nel fine settimana che sta per iniziare, l'instabilità nelle nostre zone sarà in temporanea attenuazione e i temporali saranno principalmente concentrati sui rilievi e soprattutto nelle ore pomeridiane, altrove nuvolosità variabile. Le temperature saranno miti e in linea con le medie di riferimento per il periodo.

  •  

    Dopo essere partiti con un clima quasi estivo di cui ricordiamo un 6 maggio con anomalia positiva rispetto alle medie del periodo di +6 gradi, ora abbiamo vissuto una parentesi che, in montagna si è avvicinata ad un clima invernale.Le nevicate sui nostri monti più alti testimoniano che questo maggio passerà alla storia per i forti sbalzi termici e per la spiccata instabilità che a quanto pare difficilmente ci lascerà anche nei prossimi giorni.

  •  

    Stiamo vivendo in questi giorni un periodo decisamente vivace e tipicamente primaverile. Sole, nuvole ed acquazzoni improvvisi continuano ad alternarsi nei nostri cieli. Anche la giornata di sabato dovrebbe mantenere le stesse caratteristiche. Per quanto riguarda domenica invece molto probabilmente assisteremo all'ingresso di una vera e propria perturbazione, sarà veloce, ma probabilmente porterà fenomeni che localmente potrebbero anche essere violenti. Porterà con sé anche aria decisamente più fresca dell'attuale e quindi l'inizio della prossima settimana sarà sicuramente frizzante, soprattutto di prima mattina.

  •  

    L'arrivo di una massa di aria fredda in quota con moto retrogrado, ossia da est verso ovest, ha scatenato episodi di instabilità anche marcati. Il sistema temporalesco di ieri sera, ampiamente previsto dai modelli, ha portato gran parte della provincia ad un clima buio e tempestoso in serata. Oggi pomeriggio un nuovo sistema temporalesco ha letteramente assaltato l'alta pianura occidentale dalle prealpi portando molte precipitazioni e un calo termico molto marcato. Ecco una immagine da una nostra stazione meteo che mostra come in poco tempo si sia passati dai 22,4 gradi delle 16,40 ai 13,9 gradi misurati a fine temporale alle 19,15. Si potrebbe dire: "spiccata variabilità primaverile".

©2015 Meteopassione.com, All rights reserved Restyling grafico Abacus#85