Stazione meteorologica auto-costruita

Consigli per gli acquisti e a tutto quanto concerne la strumentazione meteorologica

Moderatori: Moderatore, RaffoxBS

Stazione meteorologica auto-costruita

Messaggioda Daniel » sab 19 ott, 2019 17:45

Ciao a tutti, mi chiamo Daniel, ho 23 anni e sono perito elettronico e studente di ingegneria elettronica. Da tempo vi seguo sui social e qui sul forum come semplice osservatore e ammiro molto la vostra (e nostra posso dire) passione quindi ho deciso di “venire allo scoperto” per farvi vedere cosa ho fatto e per chiedervi consiglio. Ho avuto anche un bello scambio di e-mail e messaggi su Instagram con RaffoxBS in queste settimane visto che ho deciso di partecipare al concorso per il calendario 2020 e tra le foto ce n’era una “compromettente” che mostrava la mia stazione meteo…
Ho scoperto la passione per la meteorologia e soprattutto per la rilevazione delle variabili atmosferiche quasi per caso al quinto anno di ITIS... io e un mio caro amico che ora fa il perito informatico abbiamo costruito una stazione meteo per il nostro istituto (l'ITIS Cerebotani di Lonato) e messo online i dati (http://www.arduweather.altervista.org). Non ho più manutenuto la stazione negli ultimi 5 anni quindi i dati sono completamente inutilizzabili sfortunatamente…

Immagine

Intanto sono passati gli anni ma la passione è restata e approfittando di una buona offerta su Amazon ho acquistato a luglio dello scorso anno una stazione meteo clone della famosa PCE-FWS-20 per circa una quarantina di euro. Non aveva connettività USB e riceveva i dati dall'esterno una volta si 100 volte no ma anemometro, direzione vento e pluviometro sono in tutto e per tutto quelli della PCE... Fino ad agosto è andata più o meno bene tranne un piccolo inconveniente in una giornata ventosa di inizio maggio (la notte tra il 4 e il 5 per essere precisi) che ha fatto volare via l’anemometro nel giardino del vicino spezzando 2 delle 3 coppette. Una volta ritrovati tutti i pezzi ho rimesso insieme l’anemometro aggiungendo anche una vite in modo che non possa più volare via e da quel momento è andato alla grande (ha resistito anche al downburst del 7 agosto che mi ha divelto due pluviali quindi direi che non dovrebbe più volare via!)

Immagine

Quest'estate ho mandato in pensione il trasmettitore originale (e l'inutile schermo solare di serie ancora presente a Lonato) e ho rifatto tutta l'elettronica molto meglio di 5 anni fa (Ingegneria ha dato una mano, l'esperienza e le criticità della stazione di Lonato anche) e ora trasmetto ogni minuto i dati su un database via WiFi da settembre.

Immagine

A fine agosto ho fatto anche una importante modifica al pluviometro al fine di avere una lettura più precisa e con una risoluzione più alta: ho allargato l’imbuto creando un secondo imbuto tramite la mia stampante 3D ottenendo anche esteticamente qualcosa di molto carino tutto sommato. Ora la superficie dell’imbuto e il volume della vaschetta di lettura è lo stesso del pluviometro originale della Davis Vantage Pro 2 (prima o poi mi piacerebbe vederne una da vicino, anche se c'è il rischio che poi ne compri una! :wink: ).

Immagine
Immagine

In questi ultimi giorni ho aggiornato parte della sensoristica a bordo (termo-igrometro e barometro BOSCH, sensore UV).

Tutti i dati, come dicevo prima, sono salvati su un database MySQL quindi riesco ad elaborarli a piacimento. Ho anche creato un piccolo sito per mostrare i vari dati che deve però essere aggiornato e spostato su una nuova pagina (quella che uso ora è per vari esperimenti che sto facendo per un altro progetto… http://www.warmwinterlog.altervista.org/carpenedolo)

A tal proposito per la creazione del database definitivo e del sito “ufficiale” vorrei con voi confrontarmi riguardo le variabili che bisogna salvare e quindi conservare per tutti i calcoli futuri del caso… ora come ora sto conservando queste informazioni ad intervalli di 1 minuto:

- Data e ora della rilevazione (che per chi è esperto di MySQL è anche chiave della tabella)
- Temperatura sonda 1 (media nel minuto)
- Temperatura sonda 2 (media nel minuto) (ho deciso di mettere nello schermo solare 2 sensori di temperatura perché questa da letture più affidabili, la prima è la temperatura letta dal sensore Bosch)
- Umidità relativa (media nel minuto)
- Pressione barometrica (media nel minuto)
- Precipitazioni (a Lonato registravo i mm che inviava il pluviometro (quindi in numero di “click” che faceva moltiplicati per 0.3mm se ricordo bene… poi ricavo da questi i mm/hr, la precipitazione giornaliera e così via… è corretto?)
- Velocità del vento e direzione (cosa prendo? La media su un minuto, la massima nel corso di un minuto?)
- Indice UV (media nel minuto)
- Altro? Ci sarebbero il punto di rugiada, la temperatura di bulbo umido e altre misure derivate dalle precedenti che non saprei se mettere nel database oppure ricavare di volta in volta…

Perciò mi piacerebbe confrontarmi con voi sul lavoro fatto fino ad ora e migliorarlo al fine di avere dati il più possibile precisi (con ovviamente i dovuti distinguo dati da un hardware non professionale)… Ovviamente, se siete interessati, sarei molto felice di condividere tutti i dati e l’esperienza che ho dal punto di vista elettronico e informatico con voi!
Instagram: @daniel_facchetti
Avatar utente
Daniel
Sereno
Sereno
 
Messaggi: 3
Iscritto il: sab 19 ott, 2019 17:02
Località: Carpenedolo (BS)

Re: Stazione meteorologica auto-costruita

Messaggioda RaffoxBS » sab 19 ott, 2019 18:53

Eccoti! Benvenuto tra noi!

Complimenti per la presentazione

Inviato dal mio CLT-L09 utilizzando Tapatalk
Avatar utente
RaffoxBS
Socio ordinario
 
Messaggi: 12888
Iscritto il: sab 01 mar, 2008 16:15
Località: Brescia

Re: Stazione meteorologica auto-costruita

Messaggioda enricobs » sab 19 ott, 2019 18:53

benvenuto!Sei molto in gamba bravo!a presto nella rete mp!
GUIDA - Come salvare il radar svizzero con Firefox
Buona l'acqua del pozzo.
Grazie Gino. Mai nessuno come te. Sarai SEMPRE il MIO Presidente.
Avatar utente
enricobs
Socio sostenitore
 
Messaggi: 5546
Iscritto il: mar 06 gen, 2009 09:48

Re: Stazione meteorologica auto-costruita

Messaggioda Liriometeo » dom 20 ott, 2019 07:31

Complimenti e benvenuto nella nostra grande famiglia
meteoCologne

La verità vince sempre purché si abbia la capacità di riconoscerla ( cit. )
.
Avatar utente
Liriometeo
Socio fondatore
 
Messaggi: 35653
Iscritto il: ven 29 feb, 2008 21:06
Località: cologne franciacorta ( Brescia) , riccione ( Rn )

Re: Stazione meteorologica auto-costruita

Messaggioda StefanoBs » lun 21 ott, 2019 13:43

Complimenti e benvenutissimo nel nostro gruppo ! :smile:
La felicità non consiste nell'angoscioso raggiungimento di un obiettivo, ma nell'attimo in cui si percepisce la grandezza di ciò che già si possiede.
Avatar utente
StefanoBs
Socio fondatore
 
Messaggi: 40608
Iscritto il: ven 29 feb, 2008 18:56
Località: Roncadelle (Bs)

Re: Stazione meteorologica auto-costruita

Messaggioda Snowflake » lun 21 ott, 2019 17:28

Benvenuto e ottimo lavoro. Lo schermo solare come è stato costruito? Bisognerebbe testarne la bontà con uno schermo originale Davis a 8 piatti.
Snowflake
Avatar utente
Snowflake
Socio sostenitore
 
Messaggi: 5848
Iscritto il: lun 17 mar, 2008 20:37
Località: Brescia loc. Fornaci

Re: Stazione meteorologica auto-costruita

Messaggioda Daniel » lun 21 ott, 2019 17:39

Grazie mille a tutti! Sono molto contento che vi sia piaciuto quello che ho fatto! Sto un pochino impazzendo con i dati da salvare in questi giorni... l'ultima idea che ho avuto è questa: 2 tabelle, sulla prima ci salvo i dati che mi vengono inviati dalla stazione, sulla seconda le misure che ci faccio (quindi su entrambe le tabelle ci sono esattamente lo stesso numero di righe). Quello che mi è venuto in mente di salvare (per ora) è questo:

tabella 1: dati ricevuti
data e ora
temp sonda 1
temp sonda 2
umidità relativa
pressione assoluta
vento medio tra 2 letture (1 minuto)
direzione
raffica (massimo nel minuto)
direzione
indice uv
mm pioggia letti nel minuto
tensione batteria (per monitoraggio mio...)

tabella 2: dati elaborati
data e ora (uguali alla stessa riga dell'altra tabella)
temp media tra le 2 sonde
punto rugiada
temp apparente
indice di calore (heat index)
humindex
temperatura equivalente
temperatura bulbo umido
wind chill
umidità assoluta
pressione di vapore saturo
pressione relativa
intensità di pioggia (ovvero la massima quantità di pioggia caduta nel minor lasso di tempo rapportato su un'ora... ci ho litigato ieri sera a capirlo fino in fondo!)
mm pioggia ultima ora
mm pioggia giornalieri
mm pioggia annuali


Credo di aver messo anche troppi dati... secondo voi conviene togliere qualcosa?
Instagram: @daniel_facchetti
Avatar utente
Daniel
Sereno
Sereno
 
Messaggi: 3
Iscritto il: sab 19 ott, 2019 17:02
Località: Carpenedolo (BS)

Re: Stazione meteorologica auto-costruita

Messaggioda Daniel » lun 21 ott, 2019 17:53

Snowflake ha scritto:Benvenuto e ottimo lavoro. Lo schermo solare come è stato costruito? Bisognerebbe testarne la bontà con uno schermo originale Davis a 8 piatti.


Ciao Snowflake, ti ringrazio. Lo schermo solare l'ho costruito come indicato qui sul forum: https://www.meteopassione.com/forum/viewtopic.php?f=4&t=13864 . Precisamente ho usato 10 sottovasi da 18cm, 1 sottovaso da 22cm (quello sopra), barra filettata da 6mm e i distanziali tra i piatti li ho ricavati da dei tappi di sughero al fine di isolare il metallo dall'aria nello schermo (ho tagliato a metà i tappi così ho circa 1.5cm tra i piatti...). Devo ricolorarlo la prossima primavera perchè quando l'ho fatto non ho usato il primer per la plastica (perciò ha iniziato a scrostarsi 2 secondi dopo) ma il risultato mi sembra buono! Non so come riuscire a fare la prova con lo schermo della Davis ma quando lo avevo costruito avevo seguito questa guida: http://sacilemeteo.altervista.org/scs/schermosolare_ora1_2.pdf (spero che si possa condividere link esterni, in caso contrario lo rimuovo immediatamente) e l'autore aveva fatto un confronto tra i due ottenendo delle letture molto molto simili.
Instagram: @daniel_facchetti
Avatar utente
Daniel
Sereno
Sereno
 
Messaggi: 3
Iscritto il: sab 19 ott, 2019 17:02
Località: Carpenedolo (BS)


Torna a Strumenti meteo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite