Indici teleconnettivi: NAO

Esponi i tuoi dubbi, o semplici curiosità , riguardanti la meteorologia

Moderatore: Moderatore

Indici teleconnettivi: NAO

Messaggioda StefanoBs » mer 15 apr, 2009 13:32

L'indice NAO (North Atlantic Oscillation) e' dato dalla differenza di pressione tra la depressione d'Islanda e l'Anticiclone delle Azzorre che si registra nell'oceano Atlantico. Stabilito un valore medio di riferimento, vengono misurati gli scarti che si verificano nell'arco di un anno rispetto ad esso.

Nel caso la NAO sia positiva, si ha un rafforzamento dell'anticiclone delle Azzorre e, contemporaneamente, un approfondimento della depressione Islandese. Questa situazione determina condizioni di spiccata zonalità, che si traduce nell’indirizzamento delle
perturbazioni atlantiche verso il Nord Europa, mentre l'area mediterranea è avvolta da un regime di alta pressione.
A NAO+ corrispondono quindi periodi piovosi e miti in Europa centro-settentrionale, mentre sull'Europa meridionale e sul
Mediterraneo il clima sarà secco e anch'esso mite, anche se più accentuato sull'Europa sud-occidentale.

Prendiamo ad esempio, per chiarire meglio il concetto, l'anomalia positiva maggiore della NAO registrata dal 1950 ad oggi, ovvero nel Novembre 1978:

Immagine

Come è evidente, l'Alta azzorriana invade l'Europa meridionala, mentre la Depressione d'Islanda è molto attiva e convoglia le perturbazioni atlantiche sul Centro-nord Europa.

Nel caso la NAO sia negativa si ha la situazione opposta: sia l'Alta Azzorriana che la Depressione Islandese risultano indebolite, perciò sono più frequenti i blocchi anticiclonici in Atlantico con conseguenti irruzioni fredde in area Mediterranea.
L’abbassamento di latitudine delle perturbazioni atlantiche determina inverni piu' secchi nel Nord Europa, e al contrario piu' piovosi nell’ Europa meridionale.
Prendiamo ad esempio, per chiarire meglio il concetto, l'anomalia negativa maggiore della NAO in ambito invernale registrata dal 1950 ad oggi, ovvero nel Febbraio 1978:

Immagine

Alta Azzorriana e Depressione d'Islanda inattive, con depressioni attive nel mediterraneo e clima secco e freddo sul Nord Europa.
E' evidente come una NAO fortemente negativa possa in determinate situazioni portare nevicate al Nord Italia, anche se non necessariamente è così.

Spero che questo quadro sintetico sia stato cmq esaustivo nel fornire le idee di base su questo importante indice teleconnettivo.
Per chi vuole avere maggiori informazioni, ecco il link NOAA:

http://www.cpc.ncep.noaa.gov/products/p ... /nao.shtml
La felicità non consiste nell'angoscioso raggiungimento di un obiettivo, ma nell'attimo in cui si percepisce la grandezza di ciò che già si possiede.
Avatar utente
StefanoBs
Socio fondatore
 
Messaggi: 41898
Iscritto il: ven 29 feb, 2008 19:56
Località: Roncadelle (Bs)

Re: Indici Teleconnettivi: NAO

Messaggioda reghe82 » mer 15 apr, 2009 14:00

Penso di aver capito il concetto per la prima volta...
Grazie
Avatar utente
reghe82
Socio sostenitore
 
Messaggi: 18254
Iscritto il: ven 13 giu, 2008 21:38
Località: Esine (BS)

Re: Indici Teleconnettivi: NAO

Messaggioda dan93Lodrino » mer 15 apr, 2009 15:28

capito perfettamente, con NAO negativa è pioggia per noi :ok:
Avatar utente
dan93Lodrino
Socio ordinario
 
Messaggi: 7498
Iscritto il: mar 09 dic, 2008 16:05
Località: Lodrino


Torna a Meteoscuola

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite