Wh1080/PCE ... convengono veramente?

Consigli per gli acquisti e a tutto quanto concerne la strumentazione meteorologica

Moderatori: Moderatore, RaffoxBS

Wh1080/PCE ... convengono veramente?

Messaggioda RaffoxBS » gio 03 nov, 2016 23:58

Ciao a tutti,
in realtà è già da un po' che sto valutando questa cosa e più ci penso e più sono convinto che le wh1080 attualmente non sono un granchè convenienti.

Attualmente una lacrosse ws2350 si trova in internet al costo di 115€ iva compresa.

La wh1080/pce forse la si può trovare a meno ma bisogna tenere conto di alcuni svantaggi:

    Blocco del datalogger con richiesta di reset
    Sensore umidità poco preciso oltre l'80% e sotto il 50%
    Plastiche anemometro meno robuste, a parità di anni si "cuoce" molto di più la plastica


Gli unici pro sono le minori interferenze lavorando su una frequenza diversa e il pannello solare incorporato, con lacrosse è aggirabile il problema se c'è la possibilità di cablare la consolle direttamente ai sensori esterni.


Voi cosa ne pensate? Prendereste comunque una PCE o una buona anche se vecchia lacrosse?
Avatar utente
RaffoxBS
Direttivo Meteopassione
 
Messaggi: 13184
Iscritto il: sab 01 mar, 2008 17:15
Località: Brescia

Re: Wh1080/PCE ... convengono veramente?

Messaggioda StefanoBs » sab 05 nov, 2016 09:54

RaffoxBS ha scritto:Ciao a tutti,
in realtà è già da un po' che sto valutando questa cosa e più ci penso e più sono convinto che le wh1080 attualmente non sono un granchè convenienti.

Attualmente una lacrosse ws2350 si trova in internet al costo di 115€ iva compresa.

La wh1080/pce forse la si può trovare a meno ma bisogna tenere conto di alcuni svantaggi:

    Blocco del datalogger con richiesta di reset
    Sensore umidità poco preciso oltre l'80% e sotto il 50%
    Plastiche anemometro meno robuste, a parità di anni si "cuoce" molto di più la plastica


Gli unici pro sono le minori interferenze lavorando su una frequenza diversa e il pannello solare incorporato, con lacrosse è aggirabile il problema se c'è la possibilità di cablare la consolle direttamente ai sensori esterni.


Voi cosa ne pensate? Prendereste comunque una PCE o una buona anche se vecchia lacrosse?


Bisogna considerare che con 100-120€ non si può pretendere di avere uno strumento eccezionale, specie nei materiali e quindi di resistenza negli anni alle intemperie.
Io ho avuto una brutta esperienza con la Lacrosse, quindi non faccio molto testo. Dopo ho preso la Davis e ho capito che eravamo su un altro pianeta..
Diciamo che lo spirito di chi acquista la PCE è quello di chi si avvicina alla meteo per la prima volta, senza esigenze di precisione e durabilità della serie storica. In tal senso anche risparmiare una ventina di euro non è così male.
La felicità non consiste nell'angoscioso raggiungimento di un obiettivo, ma nell'attimo in cui si percepisce la grandezza di ciò che già si possiede.
Avatar utente
StefanoBs
Socio fondatore
 
Messaggi: 41151
Iscritto il: ven 29 feb, 2008 19:56
Località: Roncadelle (Bs)

Re: Wh1080/PCE ... convengono veramente?

Messaggioda Liriometeo » sab 05 nov, 2016 11:48

StefanoBs ha scritto:
RaffoxBS ha scritto:Ciao a tutti,
in realtà è già da un po' che sto valutando questa cosa e più ci penso e più sono convinto che le wh1080 attualmente non sono un granchè convenienti.

Attualmente una lacrosse ws2350 si trova in internet al costo di 115€ iva compresa.

La wh1080/pce forse la si può trovare a meno ma bisogna tenere conto di alcuni svantaggi:

    Blocco del datalogger con richiesta di reset
    Sensore umidità poco preciso oltre l'80% e sotto il 50%
    Plastiche anemometro meno robuste, a parità di anni si "cuoce" molto di più la plastica


Gli unici pro sono le minori interferenze lavorando su una frequenza diversa e il pannello solare incorporato, con lacrosse è aggirabile il problema se c'è la possibilità di cablare la consolle direttamente ai sensori esterni.


Voi cosa ne pensate? Prendereste comunque una PCE o una buona anche se vecchia lacrosse?


Bisogna considerare che con 100-120€ non si può pretendere di avere uno strumento eccezionale, specie nei materiali e quindi di resistenza negli anni alle intemperie.
Io ho avuto una brutta esperienza con la Lacrosse, quindi non faccio molto testo. Dopo ho preso la Davis e ho capito che eravamo su un altro pianeta..
Diciamo che lo spirito di chi acquista la PCE è quello di chi si avvicina alla meteo per la prima volta, senza esigenze di precisione e durabilità della serie storica. In tal senso anche risparmiare una ventina di euro non è così male.

Avendo avuto sia pce che lacrosse e ora Davis concordo ...
meteoCologne

La verità vince sempre purché si abbia la capacità di riconoscerla ( cit. )
.
Avatar utente
Liriometeo
Socio fondatore
 
Messaggi: 36451
Iscritto il: ven 29 feb, 2008 22:06
Località: cologne franciacorta ( Brescia) , riccione ( Rn )


Torna a Strumenti meteo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti