Discussione su alluvione Ischia

Discutiamo di meteorologia in generale

Moderatori: Moderatore, oscarbs

Discussione su alluvione Ischia

Messaggioda simone » mar 29 nov, 2022 14:06

Volevo iniziare una discussione di ampio respiro per sottolineare una cosa..
...al di la di abusivismo edilizio, lavori non eseguiti, territorio fragile e non messo in sicurezza, andando a spulciare i dati che ci sono stati riportati gentilmente da campaniameteobook, notiamo una fase di maltempo molto severa con molte stazioni sopra i 200mm e altrettante nell'area Campana sopra i 100mm nella giornata dell'alluvione.
Mi sembra che i media inizino a deviare l'attenzione sulle responsabilità sminuendo quello che è il fattore scatenante ossia una fase di pioggia sul territorio particolarmente violenta.
Sicuramente tutte le responsabilità verranno a galla, poi cosa faranno non lo so, ma concentrare la discussione generale su opere non fatte quando mi risulta che alcune zone messe in sicurezza sono finite travolte dal maltempo e dalla frana, lo trovo un mero esercizio di "troviamo il colpevole" e poi finisce tutto qui.
Non so come la pensate voi...

Anacapri 236,2-234,9-205,5 in tre stazioni
Ischia 162 e 149mm
Capri 131mm
Zona Napoli sopra i 100mm su molte stazioni
Sorrento 106mm
Appassionato di meteorologia.

lacrosse palazzolo sacro cuore
Avatar utente
simone
Direttivo Meteopassione
 
Messaggi: 12769
Iscritto il: sab 01 mar, 2008 09:18
Località: palazzolo sull'oglio

Re: Discussione su alluvione Ischia

Messaggioda Boss » mar 29 nov, 2022 14:29

Ha sicuramente piovuto molto e in breve tempo quella mattina. Stesso problema avuto alle Eolie qualche giorno prima.
La cosa però l'ho letta su più fonti (insieme ad altre più...fantasiose, tipo Repubblica che blaterava di mare forza 11).

Non mi aspetto comunque nulla di particolare da questo evento: spaleranno il fango, risistemeranno alla bell'emeglio l'area e amici come prima.
Non mi aspetto grandi attribuzioni di responsabilità.

Sull'evento comunque terrei distinte due cose:
- l'evento in sé, sicuramente intenso ma, ahinoi, sempre più "normale". Fa il paio, per dire, con quello di Niardo
- la (non) cura del territorio, che amplifica ed esaspera qualsiasi problema. Anche a Niardo l'abbiamo visto: messa in sicurezza di quì, messa in sicurezza di là...ma poi non hanno rimpiazzato i ponti di strada e ferrovia con altri a sezione idraulica maggiore, in oltre trent'anni. Magari non sarebbe cambiato molto, ma intanto adesso è un lavoro da fare.

Non si può pretendere che non ci siano danni, è impossibile; però si potrebbe davvero, e non solo a chiacchiere, agire per ridurne la portata preventivamente.
How the hell did I get here so soon?

Our weary eyes still stray to the horizon
Though down this road we've been so many times

Avatar utente
Boss
Socio sostenitore
 
Messaggi: 14425
Iscritto il: mer 05 mag, 2010 17:07
Località: Tra Brescia (Borgo Trento) e Milano

Re: Discussione su alluvione Ischia

Messaggioda oscarbs » mar 29 nov, 2022 15:09

Ormai in Italia le idee delle persone sono prive di sfumature. Esiste solo il nero o il bianco, non più il grigio..

Come abbiamo ampiamente visto con la pandemia e con la guerra, anche con i cambiamenti climatici è ormai evidente che si sono formate due fazioni. Coloro che ci credono ciecamente e coloro che non ne vogliono sapere proprio…

Anche per il caso Ischia è così. C’è chi dice che i cambiamenti climatici non c’entrano nulla, ma è tutta colpa dell’incuria umana e c’è chi come il sottoscritto invece si rende comunque conto che incuria a parte l’evento in sé è stato CLAMOROSAMENTE INTENSO. Uno dei tanti eventi… troppi... purtroppo.
Avatar utente
oscarbs
Socio fondatore
 
Messaggi: 22836
Iscritto il: ven 29 feb, 2008 21:53
Località: Barco di Cazzago S. Martino (BS)

Re: Discussione su alluvione Ischia

Messaggioda marco71 » mar 29 nov, 2022 15:19

Va anche detto che bisogna accertare se gli edifici interessati dalla frana potevano, dal punto di vista idrogeologico, essere edificati in quella zona. In caso contrario si starebbe semplicemente parlando di una forte precipitazione che aveva causato un dissesto del versante collinare e nulla di più. Tra l'altro Ischia è già stata soggetta ad altre alluvioni, non so con che accumuli di precipitazione.
Rimane indubbio che il cambiamento climatico è in atto e con esso alcuni eventi estremi. Per questo vanno rispettate tante regole edilizie inapplicate, che una volta forse non creavano danni (se non ambientali o di legge) ma che oggi si ripercuotono sulla vita delle persone.
marco71
Socio sostenitore
 
Messaggi: 9898
Iscritto il: ven 30 lug, 2010 20:02
Località: urago mella

Re: Discussione su alluvione Ischia

Messaggioda Boss » mar 29 nov, 2022 15:27

Ischia è soggetta sia a problemi idrogeologici che sismici, e la sua considerevole urbanizzazione non aiuta di certo in caso di eventi di rilievo.
In questo vedo più che altro problemi più di prevenzione e gestione del territorio che di cambiamento climatico, al netto del fatto che non ha fatto 4 gocce.
Ed è un problema che abbiamo quasi ovunque in Italia.
How the hell did I get here so soon?

Our weary eyes still stray to the horizon
Though down this road we've been so many times

Avatar utente
Boss
Socio sostenitore
 
Messaggi: 14425
Iscritto il: mer 05 mag, 2010 17:07
Località: Tra Brescia (Borgo Trento) e Milano

Re: Discussione su alluvione Ischia

Messaggioda StefanoBs » mar 29 nov, 2022 16:02

oscarbs ha scritto:Ormai in Italia le idee delle persone sono prive di sfumature. Esiste solo il nero o il bianco, non più il grigio..

Come abbiamo ampiamente visto con la pandemia e con la guerra, anche con i cambiamenti climatici è ormai evidente che si sono formate due fazioni. Coloro che ci credono ciecamente e coloro che non ne vogliono sapere proprio…

Anche per il caso Ischia è così. C’è chi dice che i cambiamenti climatici non c’entrano nulla, ma è tutta colpa dell’incuria umana e c’è chi come il sottoscritto invece si rende comunque conto che incuria a parte l’evento in sé è stato CLAMOROSAMENTE INTENSO. Uno dei tanti eventi… troppi... purtroppo.


Condivido Oscar :wink:
La felicità non consiste nell'angoscioso raggiungimento di un obiettivo, ma nell'attimo in cui si percepisce la grandezza di ciò che già si possiede.
Avatar utente
StefanoBs
Socio fondatore
 
Messaggi: 42888
Iscritto il: ven 29 feb, 2008 18:56
Località: Roncadelle (Bs)

Re: Discussione su alluvione Ischia

Messaggioda topesio » mar 29 nov, 2022 20:55

Sono stato ad Ischia ad inizio ottobre e la sensazione di disordine urbanistico è evidente
Il territorio è complesso e molto sfruttato ma ovviamente non sono in grado di valutare l’eventuale pericolosità delle zone abitate
Mi chiedo anche se qualcuno sia peró davvero disposto a far rispettare vincoli idrogeologici abbattendo case e spostando migliaia di persone che diventano milioni se allarghiamo l’orizzonte. Se ne parla per qualche giorno e poi si attende il prossimo evento meteo che farà scivolare qualche altro pezzo di montagna abbattendo case che non avrebbero dovuto esserci


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
Avatar utente
topesio
Socio sostenitore
 
Messaggi: 1894
Iscritto il: sab 22 ago, 2009 13:12
Località: Molinetto

Re: Discussione su alluvione Ischia

Messaggioda simone » mar 29 nov, 2022 23:11

topesio ha scritto:Sono stato ad Ischia ad inizio ottobre e la sensazione di disordine urbanistico è evidente
Il territorio è complesso e molto sfruttato ma ovviamente non sono in grado di valutare l’eventuale pericolosità delle zone abitate
Mi chiedo anche se qualcuno sia peró davvero disposto a far rispettare vincoli idrogeologici abbattendo case e spostando migliaia di persone che diventano milioni se allarghiamo l’orizzonte. Se ne parla per qualche giorno e poi si attende il prossimo evento meteo che farà scivolare qualche altro pezzo di montagna abbattendo case che non avrebbero dovuto esserci


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
beh si, ci sono anche altre zone devastate dall'urbanizzazione. Io per esempio sono rimasto colpito dalla Costiera Amalfitana.
Però mi sembra che si discuta molto su questo. Ossia se si sistema tutto il problema non esiste...
Ci sono 2 problemi e uno amplifica l'altro.

Inviato dal mio M2103K19PG utilizzando Tapatalk
Appassionato di meteorologia.

lacrosse palazzolo sacro cuore
Avatar utente
simone
Direttivo Meteopassione
 
Messaggi: 12769
Iscritto il: sab 01 mar, 2008 09:18
Località: palazzolo sull'oglio

Re: Discussione su alluvione Ischia

Messaggioda Boss » mer 30 nov, 2022 10:01

Il problema esisterà sempre (e sostanzialmente è sempre esistito).
Però se si evita di far vaccate i danni causati dal problema "evento meteo di considerevole intensità" (che è sempre esistito, ma la cui frequenza potrebbe essere destinata ad aumentare sempre più) risulteranno di entità sensibilmente minore che non altrimenti.
Però le vaccate sono quelle che rendono.
How the hell did I get here so soon?

Our weary eyes still stray to the horizon
Though down this road we've been so many times

Avatar utente
Boss
Socio sostenitore
 
Messaggi: 14425
Iscritto il: mer 05 mag, 2010 17:07
Località: Tra Brescia (Borgo Trento) e Milano

Re: Discussione su alluvione Ischia

Messaggioda Fede.Taglio_1991 » mer 30 nov, 2022 10:27

oscarbs ha scritto:Ormai in Italia le idee delle persone sono prive di sfumature. Esiste solo il nero o il bianco, non più il grigio..

Come abbiamo ampiamente visto con la pandemia e con la guerra, anche con i cambiamenti climatici è ormai evidente che si sono formate due fazioni. Coloro che ci credono ciecamente e coloro che non ne vogliono sapere proprio…

Anche per il caso Ischia è così. C’è chi dice che i cambiamenti climatici non c’entrano nulla, ma è tutta colpa dell’incuria umana e c’è chi come il sottoscritto invece si rende comunque conto che incuria a parte l’evento in sé è stato CLAMOROSAMENTE INTENSO. Uno dei tanti eventi… troppi... purtroppo.


Sono perfettamente d'accordo con te sul fatto che l'evento sia stato molto intenso e che ultimamente di eventi così intensi ne vediamo ad ogni autunno (penso anche al nubifragio nelle Marche di metà Settembre).

Tuttavia, secondo me si parla troppo poco della necessità di adattarsi al cambiamento climatico. Il dibattito sul clima è tutto concentrato sul ridurre le emissioni: sacrosanto, per carità, ma forse non si ha ben chiaro che il cambiamento climatico sta già iniziando da alcuni anni a presentarci il suo conto, e che anche arrivando (si spera) all'obiettivo di zero emissioni nel 2050, rimane comunque aperto il problema che da qui al 2050 bisogna porre un argine a ciò che il cambiamento climatico ci andrà riservando sempre più spesso.

E di questo invece non sento quasi mai parlare, salvo quando capita il disastro di turno (Marmolada, Marche, Ischia ecc.) per poi smettere nuovamente di parlarne 2 giorni dopo. Magari è una mia erronea sensazione personale eh...
Fede.Taglio_1991
Sereno
Sereno
 
Messaggi: 6
Iscritto il: dom 11 set, 2022 20:28
Località: Acquafredda (BS) 55 m s.l.m. / Ferrara (nel weekend)

Re: Discussione su alluvione Ischia

Messaggioda Boss » mer 30 nov, 2022 11:20

No, direi di no, non è una tua errata sensazione.
Siamo un paese che vive di emergenze, ma che non pianifica quasi nulla per quanto concerne l'ordinario. Passata l'emergenza si aspetta pazientemente la successiva.

Poi è chiaro che non si può mettere una pezza a tutto. Quando ti vengono giù 600 mm in meno di una settimana, come ad ottobre 2021 in zona etnea (e dopo un'estate arida), i danni ci saranno comunque, sono inevitabili.
How the hell did I get here so soon?

Our weary eyes still stray to the horizon
Though down this road we've been so many times

Avatar utente
Boss
Socio sostenitore
 
Messaggi: 14425
Iscritto il: mer 05 mag, 2010 17:07
Località: Tra Brescia (Borgo Trento) e Milano

Re: Discussione su alluvione Ischia

Messaggioda simone » mer 30 nov, 2022 21:47

Fede.Taglio_1991 ha scritto:
oscarbs ha scritto:Ormai in Italia le idee delle persone sono prive di sfumature. Esiste solo il nero o il bianco, non più il grigio..

Come abbiamo ampiamente visto con la pandemia e con la guerra, anche con i cambiamenti climatici è ormai evidente che si sono formate due fazioni. Coloro che ci credono ciecamente e coloro che non ne vogliono sapere proprio…

Anche per il caso Ischia è così. C’è chi dice che i cambiamenti climatici non c’entrano nulla, ma è tutta colpa dell’incuria umana e c’è chi come il sottoscritto invece si rende comunque conto che incuria a parte l’evento in sé è stato CLAMOROSAMENTE INTENSO. Uno dei tanti eventi… troppi... purtroppo.


Sono perfettamente d'accordo con te sul fatto che l'evento sia stato molto intenso e che ultimamente di eventi così intensi ne vediamo ad ogni autunno (penso anche al nubifragio nelle Marche di metà Settembre).

Tuttavia, secondo me si parla troppo poco della necessità di adattarsi al cambiamento climatico. Il dibattito sul clima è tutto concentrato sul ridurre le emissioni: sacrosanto, per carità, ma forse non si ha ben chiaro che il cambiamento climatico sta già iniziando da alcuni anni a presentarci il suo conto, e che anche arrivando (si spera) all'obiettivo di zero emissioni nel 2050, rimane comunque aperto il problema che da qui al 2050 bisogna porre un argine a ciò che il cambiamento climatico ci andrà riservando sempre più spesso.

E di questo invece non sento quasi mai parlare, salvo quando capita il disastro di turno (Marmolada, Marche, Ischia ecc.) per poi smettere nuovamente di parlarne 2 giorni dopo. Magari è una mia erronea sensazione personale eh...
Condivido. Ci si concentra su un problema che non risolve la causa (GW) e si bypassa il fatto che dobbiamo correre a sistemare perché oramai è troppo tardi.


Inviato dal mio M2103K19PG utilizzando Tapatalk
Appassionato di meteorologia.

lacrosse palazzolo sacro cuore
Avatar utente
simone
Direttivo Meteopassione
 
Messaggi: 12769
Iscritto il: sab 01 mar, 2008 09:18
Località: palazzolo sull'oglio


Torna a Meteorologia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 20 ospiti